10 Dec

Tornatore: l’immagine dominante in Nuovo Cinema Paradiso, Malèna e La migliore offerta, di Stefano Socci

copertina_numero4_annoII_160

Un destino antico
Tornato a Giancaldo, in Sicilia, per partecipare al funerale di Alfredo (Philippe Noiret), il maturo Salvatore Di Vita, detto Totò (Jacques Perrin), firma un autografo in un bar (è un noto regista cinematografico), poi guarda verso l’esterno e, per l’emozione, il bicchiere gli sfugge: la caduta viene rallentata, marcando una sospensione che ci conduce a un’immagine di trent’anni prima. Fuori dal bar, Elena (Agnese Nano), la ragazza che ha molto amato, gli appare identica – bella, bionda, giovane e sorridente – mentre, per lui, il tempo non è trascorso invano. Questa breve scena di Nuovo Cinema Paradiso (1988) è il prologo di una singolare investigazione che culmina nell’incontro fra ...continua a leggere