21 Feb

Spostamenti progressivi del corpo dello spettatore nella storia del cinema, di Gian Piero Brunetta

copertina_numero2_annoI_180

“L’immagine elettronica lo conferma: una civiltà in preda all’incubo della memoria visiva non ha più bisogno del cinema” osservava Paolo Cherchi Usai nel 1999 (L’ultimo spettatore. Sulla distruzione del cinema). Constatando l’inesorabile destino di estinzione della pellicola ad opera dei ...continua a leggere