28 Dec

Essere cattivi e irredenti: da Pasolini a Caligari, di Stefano Socci

copertina_numero3_annoIII_180

L’idea della stessa esistenza arcaica, indifferentemente pre o postindustriale, caratterizza Accattone (1961) di Pasolini e Non essere cattivo (2015) di Claudio Caligari, due film piuttosto lontani nel tempo che, quindi, dovrebbero mostrare società diverse, separate dallo spartiacque degli anni Novanta del secolo scorso. Invece scaturiscono da un contesto e da una tensione quasi identici, nonostante Caligari (Amore tossico, 1983; L’odore della notte, 1998) abbia dichiarato di voler rappresentare la fine di una certa generazione pasoliniana mediante l’avvento delle droghe sintetiche. ...continua a leggere