Articoli di Fred Kuwornu

24 Dec

Intervista a Martin P. Ndong Eyebe, a cura di Fred Kuwornu

copertina_numero3_annoiv_180

Dal Camerun al festival di Cannes Martin Eyebe è un 45enne filmmaker che vive a San Marino che si è costruito una competenza alla macchina da presa ma anche al montaggio producendosi autonomamente i suoi film. Dal 2008 firma su commissione diversi documentari per le emittenti televisive mentre nel 2009 mette mano a “Il Risveglio” il suo primo cortometraggio. Come molti autori d’origine africana che vivono in Italia è attratto da storie che chiamano in causa i problemi profondi della società, in questo caso società dell’accoglienza. Nel cortometraggio “Il primo che passa” mette a nudo le ...continua a leggere

 

08 Oct

Intervista allo sceneggiatore ed editore Brhan Tesfay, a cura di Fred Kuwornu

copertina_numero2_annoiv_180

1) Cosa significa essere scrittori ed editori Afroitaliani in Italia?
Significa lavorare duro, senza sosta perché il sistema esistente non prevede, come un dato ovvio, un afroitaliano come scrittore e ancora meno come editore. Se considero che il mio primo libro (l’ombra del poeta) è uscito nel 1997 e l’ultimo (‘Specchi sbagliati’) nel 2013, posso solo constatare che sono più di venti anni che lavoro per dare voce ai miei personaggi, e dopo due anni di studio mi sono convinto che era necessario creare uno spazio alternativo per dare voce e presenza in modo particolare a tutte quelle voce che non trovavano spazio. Come editore, insieme al mio socio, ci siamo dati una precisa missione: dare spazio alla narrazione senza patria, questo non significa non avere radici o ignorare le differenze ecc, ma significa riconoscere la persona prima di tutto come un essere umano, come potenziale amica, vicina di casa, come futura moglie (marito) dei propri figli, come il proprio avvocato o muratore o politico. ...continua a leggere

 

18 May

Incontro con Hedy Krissane, a cura di Fred Kuwornu

copertina_numero1_annoIV_180

Incontro Hedy Krissane prima di partire per New York per parlare dei suoi nuovi progetti ma per confrontarci anche su  questa nuova generazione di registi come lui con un background multietnico. Prima di affrontare con lui qualche domanda che cis ta a cuore in questa rubrica in cui parleremo con registi che hanno un’origine straniera o che sono arrivati nel nostro Paese da piccoli credo sia interessante raccontare il percorso di Hedy Rissane.
Hedy Krissane è nato a Tataouine, un paesino del sud della Tunisia, scelto da George Lucas, per le sue immense pianure di rocce e sabbia, come location in Guerre Stellari per il pianeta natale della famiglia Skywalker (Tatooine).
Nel 1992 si trasferisce in Italia, nella ...continua a leggere