Articoli di Claudio Mazzola

07 Oct

Piccola Patria (2013), di Alessandro Rossetto, di Claudio Mazzola

copertina_numero2_annoIII_180

Piccola Patria è uno di quei film che ridanno fiducia alla forza comunicativa ed espressiva del cinema. E’ un film che evita qualsiasi compromesso e mette a nudo con estremo coraggio le ipocrisie e le incongruenze di quel Nord-Est troppo spesso incastrato tra triti stereotipi positivi (la locomotiva economica d’Italia) e negativi (il razzismo rampante della Liga Veneta). Alessandro Rossetto, regista al suo esordio nel cinema di finzione ma con alle spalle esperienze importanti nel documentario, racconta una realtà a lui molto familiare eppure lo fa con occhio distaccato senza mai peccare di presunzione o di paternalismo nei confronti di personaggi che, in ultima analisi, risultano tanto vivi da sembrare appena usciti da un documentario. ...continua a leggere

 

07 May

Anime Nere (2014), di Francesco Munzi, di Claudio Mazzola

copertina_numero1_annoIII_160

Su Anime Nere, il film di Francesco Munzi, ispirato all’omonimo libro di Gioacchino Criaco aleggia un tema caro al cinema di Mafia: la vendetta familiare. Ambientato ad Africo, piccolo paese dell’entroterra dell’Aspromonte reggino in odor di N’drangheda, il film narra la storia di tre fratelli che vivono in modo molto diverso il legame con la loro terra. Luigi e Rocco hanno lasciato Africo, trasferendosi a Milano quando la N’drangheda è uscita dagli angusti spazi delle lotte famigliari e dei sequestri di piccoli possidenti per diventare un importante pedina della criminalità organizzata mondiale. Luigi, che ora si interessa al traffico internazionale di droga, non si è però lasciato corrompere dagli effimeri comfort del benessere del nord. Luigi mette in mostra con arroganza la sua rozzezza quasi volesse sottolineare il suo approfittare ma non l’appartenere al nord ricco e ...continua a leggere

 

21 Feb

L’insostenibile leggerezza della normalità. Diaz, di Daniele Vicari, di Claudio Mazzola

copertina_numero1_annoI_180

I tragici eventi che caratterizzarono la riunione del G8 a Genova, nel luglio 2001, sono abbastanza noti a tutti, anche se, una memoria storica collettiva sempre più debole, li ha fatti presto entrare nell’oblio della storia. Un film come Diaz (2012), di Daniele Vicari, non ha solo la funzione di ricordarci la drammaticità di ...continua a leggere